Alcuni testi che consiglio vivamente

Le 22 immutabili leggi del marketing

Se le ignorate, è a vostro rischio e pericolo!

Il mercato è pieno di insidie. E il marketing è una materia complessa, spesso ostica. In continua evoluzione, perché la società cambia rapidamente e imprevedibilmente. I comportamenti dei consumatori non sono più uniformi. I cicli economici sono instabili. I budget sempre più risicati. Ormai le aziende – dalle multinazionali alle piccole imprese, fino alle attività commerciali a conduzione familiare – non possono più permettersi di sbagliare. Ma è possibile evitare o almeno ridurre al minimo gli errori? Secondo Al Ries e Jack Trout sì, a patto di conoscere e mettere in pratica le “leggi fondamentali” descritte in questo libro. Non c’è nulla di miracoloso in tutto ciò. Il marketing ha delle leggi e queste sono immutabili perché sono ispirate a quei criteri di razionalità e buon senso che a lungo andare il mercato premia sempre. Per oltre trent’anni i due autori hanno studiato cosa funziona e cosa no. Attraverso l’analisi delle strategie di grandi aziende – IBM, Coca-Cola, McDonald’s, Sony, BMW, Apple, DHL, tra le altre – e del tasso di successo e fallimento dei nuovi prodotti, hanno elaborato 22 principi universalmente validi: dalla legge della leadership a quella dell’esclusività, dalla legge dell’imprevedibilità a quella della montatura pubblicitaria, per non citarne che alcune.

Acquista e leggi

La guerra del marketing

Quando nel 1986 Ries e Trout pubblicarono la prima edizione di questo volume, scossero il mondo del marketing con la sentenza: “Il marketing è una guerra dove il nemico sono i concorrenti, e il cliente è l’obiettivo da conquistare”, In molti anni di lavoro di consulenza, Ries e Trout avevano scoperto quanto le aziende trascurassero le strategie essenziali per emergere nel mercato e mantenere il proprio potere e per questo avevano deciso di scrivere un libro ispirato a quello che secondo loro era il miglior testo di marketing mai scritto: “Della guerra” (1832), del generale prussiano Carl von Clausewitz, che spiega come i principi strategici stiano dietro a tutte le guerre di successo, di qualsiasi guerra si tratti. Dopo di allora il libro fu ristampato infinite volte, ma oggi viene ripresentato in una edizione rinnovata. La ragione di questo è facile da capire: vent’anni fa, quella che oggi chiamiamo “economia globale” ancora non esisteva, o era comunque appannaggio delle grosse multinazionali. In secondo luogo, guerre (del marketing) stanno scoppiando in ogni parte del globo, ed è quindi necessario porsi prima di tutto una domanda: “Che tipo di guerra stiamo combattendo?”.

Acquista e leggi

Marketing 4.0.

Dal tradizionale al digitale

Da quando Marketing 3.0 ha diffuso in tutto il mondo l’idea del “marketing umanistico” nuovi strumenti e tecnologie avanzate permettono di raccogliere informazioni più precise sui nostri clienti: chi sono e come prendono le decisioni d’acquisto. Paradossalmente l’analisi dei big data consente di creare prodotti e servizi sempre più personalizzati, e Marketing 4.0 espone con autorevolezza una metodologia che permette di accompagnare i clienti nel percorso dalla brand awareness alla brand advocacy. In questo nuovo e attesissimo progetto Philip Kotler, il padre del marketing moderno, presenta metodi di efficacia concreta con cui guidare il cliente nelle varie tappe del suo viaggio. Il cammino tradizionale che conduce all’acquisto (aware, appeal, ask, act) viene arricchito con una quinta componente, l’advocacy: perché le opinioni dei nostri amici e familiari influenzano profondamente le decisioni d’acquisto. Scopriamo così come si esercita quell’influenza, in che modo possiamo indirizzarla e quali strategie impiegare per sfruttare al massimo la personalizzazione delle esperienze attraverso metriche efficaci e best practice innovative. I consigli puntuali e le spiegazioni intuitive permettono di passare facilmente da una mentalità tradizionale a un approccio orientato al marketing digitale, con suggerimenti utili da mettere subito in pratica. I riassunti alla fine di ogni capitolo riepilogano gli argomenti affrontati, facendo di questo libro non solo un manuale ma un’opera di consultazione, ricca di spunti di riflessione che instradano il lettore in un percorso di apprendimento personale e che aiutano a focalizzare le discussioni di gruppo per coinvolgere l’intera azienda. Trasformare radicalmente il modo in cui pensiamo può sembrare impossibile, ma grazie a Marketing4.0 potrete iniziare subito a riscuotere successo nel parametro che ancor oggi resta il più importante: l’opinione che il cliente si fa di voi.

Acquista e leggi

Le piccole grandi cose.

163 modi per raggiungere l’eccellenza

Là fuori, appena oltre la soglia dell’azienda, c’è il mercato, con le sue sfide. Per sopravvivere, oggi più che mai, occorre creare nuovi valori. Un concetto importante, indubbiamente. Ma non basta riconoscerlo, bisogna andare oltre per cogliere le piccole cose che stanno concretamente alla sua base. Cose che fanno la differenza. Cose che fanno scattare la molla del successo. Piccole grandi cose, in grado di generare il valore aggiunto alla massima potenza. Le dimensioni dell’azienda non contano, e non c’è “visione” così ampia che possa permettersi di perdere di vista i dettagli essenziali. Al di là dei meccanismi dell’economia globale, oltre le leggi dei grandi numeri c’è una semplice, incontestabile verità: l’eccellenza è un traguardo alla portata di chiunque. “Nel rappresentare un’idea grande e poderosa, prediligo esempi tratti da esperienze di vita circoscritte, comprensibili e inequivocabili”: ecco perché il guru del management Tom Peters ha allestito questo prontuario di consigli, suggerimenti e dritte varie per mettere in pratica il suo insegnamento.

Acquista e leggi